Giacomo Puccini

Giacomo Puccini è nato a Lucca il 22 Dicembre 1858 ed è morto a Bruxelles il 29 Novembre 1924. E' stato un compositore italiano ed è considerato uno dei maggiori esponenti della storia della musica. Vuoi saperne di più? Seguici su Eagle Sera Music!



Le sue prime composizioni presero spunto dalle varie opere italiane di fine XIX secolo. Successivamente, Puccini sviluppò con successo il suo lavoro in una direzione personale, includendo alcuni dei suoi temi del Verismo musicale. Ricevette la formazione musicale presso il conservatorio di Milano, sotto la guida di maestri come Antonio Bazzini e Amilcare Ponchielli, dove fece amicizia con Pietro Mascagni. Le opere più famose di Puccini sono "La bohème" del 1896, "Tosca" del 1900, "Madam Butterfly" del 1903 e "Turandot" del 1926, che non fu completata perché il compositore morì due anni prima dell'uscita di quest'opera. La causa fu un tumore alla gola poco prima di terminare le ultime pagine. L'opera fu poi completata con finali diversi: quello di Franco Alfano e, successivamente nel XXI secolo, quello di Luciano Berio. Ci sono anche molte altre proposte e studi di nuovi completamenti per il finale dell'opera. Giacomo Puccini è il sesto dei nove figli della famiglia e fin da piccolo fu introdotto negli studi di canto corale e tastiera. Giacomo inizialmente frequentò il seminario di San Michele e successivamente quello della Cattedrale dove iniziò lo studio dell'organo. I suoi risultati scolastici non furono eccellenti, in matematica non risultava molto bravo. Terminati gli studi di base, dopo un anno in più di studi, si iscrisse all'Istituto Musicale di Lucca dove il padre era stato un insegnante. Ottenne ottimi risultati con il professore Carlo Angeloni, mostrando un talento destinato a pochi. A quattordici anni Giacomo poté iniziare a contribuire all'economia familiare suonando l'organo in varie chiese di Lucca. Inoltre intrattiene suonando il pianoforte gli avventori del "Caffè Caselli" situato sul corso principale della città di Lucca. Nel 1874 Puccini iniziò la sua carriera di maestro con il suo primo allievo, Carlo della Nina, tuttavia non si dimostrerà mai un buon insegnante. Sempre in quel periodo si ha la prima composizione conosciuta di Giacomo Puccini, una lirica per mezzosoprano e pianoforte denominata "A te". Nel 1876 assiste al teatro Nuovo di Pisa "L'allestimento di Aida" di Giuseppe Verdi, un avvenimento che si dimostrò decisivo per la sua futura carriera facendo convogliare i suoi interessi verso l'opera. A questo periodo risalgono le prime composizioni divenute famose, tra cui spiccano una cantata, "I figli d'Italia bella" del 1877, e un mottetto, "Mottetto per San Paolino" del 1877. Nel 1879 scrisse un valzer per la banda cittadina; purtroppo al giorno d'oggi è andato perso. L'anno successivo, all'ottenimento del diploma presso l'Istituto Pacini, compose come saggio finale la "Messa di gloria a quattro voci" con orchestra, che, eseguita al Teatro Goldoni di Lucca, suscitò l'entusiasmo della critica della città.


Crea il tuo sito web gratis!