La Tromba

La Tromba è uno strumento musicale che fa parte del gruppo degli aerofoni. Il suono di questo strumento viene prodotto soffiando all'interno di esso, in modo da far vibrare la colonna d'aria al suo interno. La Tromba ebbe origine nel 17° secolo e da allora fu perfezionata e inclusa nell'orchestra insieme ad altri strumenti simili. Seguici su Eagle Sera Music per saperne di più su questo fantastico strumento!



Come ho spiegato prima, nella tromba la materia che genera il suono è l'aria che noi immettiamo al suo interno. La tromba può essere descritta come un tubo cavo, realizzato in ottone. In realtà però, per emettere il suono non si deve solo soffiare, ma si deve appoggiare le labbra a una estremità del tubo mettendo in vibrazione l'aria con le labbra. Il timbro dipende dal condotto sonoro (ovvero il tubo) che può essere cilindrico, come nella tromba moderna, conico, dritto, oppure ricurvo. La lunghezza del condotto sonoro determina l'altezza del suono: più il condotto sonoro è lungo, più la nota risulterà grave, invece più è corto, più la nota risulterà acuta. Il termine "tromba", ha due significati: significa lo strumento realizzato in ottone di cui stiamo parlando oggi, ma è una parola usata anche per rappresentare tutti gli strumenti a fiato che necessitano che il musicista ci soffi dentro per emettere un suono. Nel corso della storia di questo strumento è possibile vedere che nel corso degli anni sono nati molti tipi di tromba con materiali e dimensioni diverse. Prima di costruire strumenti a fiato attraverso la fusione dei metalli, l'uomo ricavò le prime trombe rudimentali da elementi cavi già presenti in natura, come grosse conchiglie, lunghe ossa, fusti vegetali e canne di bambù. Inoltre, la musica non è stata la prima e unica finalità della tromba: la potenza di suono di questo strumento lo rende infatti adatto a comunicare a grandi distanze. Per questo il suono della tromba è stato spesso utilizzato come segnale sonoro durante la caccia o sul campo di battaglia. È anche per questo motivo che in molte civiltà la tromba ha rappresentato un simbolo di potere. Questo strumento infatti non poteva mancare nelle celebrazioni delle corti rinascimentali o nelle parate militari. Fino a fine 16° secolo la tromba non venne considerata al pari di altri strumenti musicali. Le prime trombe, infatti, non permettevano di ottenere una grande varietà di note e avevano molti problemi di intonazione. Nell'antichità le trombe avevano la canna dritta, solo alla fine del Medioevo si cominciò a usare la canna ricurva secondo il modello attuale. I perfezionamenti tecnici apportati nel 17° secolo permisero di inserire questo strumento in orchestre più grandi e importanti. Nel 19° secolo arrivò una novità molto attesa, ovvero la possibilità di poter suonare tutte le note della scala cromatica. Questo meccanismo aggiunse alla tromba tre tasti con i quali fu possibile deviare il flusso d'aria e fu possibile anche allungare o accorciare la colonna d'aria all'interno dello strumento, cambiando così l'altezza della nota prodotta. Uno dei più famosi trombettisti al mondo è Louis Armstrong (1901-1971).


Crea il tuo sito web gratis!