Il Rock

Il termine Rock viene utilizzato per indicare la varietà di stili musicali nati dall'evoluzione del rock and roll. Seguici su Eagle Sera Music per saperne di più.



A partire dalla prima metà degli anni Sessanta del Novecento il rock inizia a costituire un'identità musicale distinta da quella nata e proliferata dal pionieristico rock and roll, anche se a essa strettamente legata. Oggi, dopo almeno un cinquantennio dal suo utilizzo sistematico da parte dei media e della critica musicale specializzata, è possibile considerare il termine rock come una sorta di parola-ombrello che copre molteplici stili di musica leggera o di consumo e, per estensione, anche quel rock and roll che ne sta alla base. La linea di confine che separa il generico ribellismo adolescenziale del rock 'n' roll di Elvis Presley e la nuova consapevolezza del rock come forma d'arte a sé venne tracciata all'alba degli anni Sessanta da Bob Dylan. La sua musica d'autore e di protesta che partiva dalla tradizione folk pose, infatti, le fondamenta di una musica moderna, che venne poi messa a punto nel corso del decennio da band come, soltanto per citarne alcune,  quelle dei Beatles, dei Rolling Stones e degli Who in Inghilterra, e dei Byrds, dei Beach Boys e dei Jefferson Airplane negli Stati Uniti. Due fenomeni popolari attraversarono con prepotenza la prima metà degli anni Sessanta, la surf music (musica del surf), rappresentata dai californiani Beach Boys, e la British invasion, con in testa i Beatles. Questi ultimi si avvalsero del talento di John Lennon e di Paul McCartney per guidare, a partire dal 1964, una nutrita avanguardia di band britanniche verso la notorietà internazionale. Tra queste furono i Rolling Stones, guidati dal l'istrionico cantante Mick Jagger, che, con i loro atteggiamenti provocatori, costituirono il contraltare aggressivo dei Beatles. Nel 1963 con l'album The times they are a-changin' il cantautore Bob Dylan varò negli Stati Uniti la stagione dell'emancipazione musicale dal rock 'n' roll con una forma di intrattenimento più matura, adulta e conscia della propria natura 'politica': il rock, appunto. È la stagione del folk revival che prese piede dal Greenwich Village di New York. La sintesi di due versanti musicali, il folk revival e il rock della British invasion si ebbe con i californiani Byrds, guidati da David Crosby, che reinterpretarono nel 1965 Mr. Tambourine Man di Bob Dylan, incrociando ritmica beat a trame chitarristiche di folk elettrico, e diedero così vita al folk rock. Fu in California che i diversi filoni si fusero per dare corpo al rock vero e proprio. A San Francisco nacque la cosiddetta controcultura, stile di vita alternativo attraverso il quale soprattutto i giovani bianchi della classe media elessero la musica a motivo della loro esperienza esistenziale, prediligendo la vita comunitaria in opposizione alla famiglia tradizionale, condividendo il lavoro della terra e le esperienze fatte attraverso vari tipi di droghe. Il suono della grande famiglia hippy divenne il rock psichedelico, dove al folk rock elettrico si unì un misticismo di sapore orientale in cui risultavano evidenti i richiami alla tradizione afroamericana del blues e del jazz e persino ai raga indiani. I Jefferson Airplane e i Grateful Dead furono gli esponenti più in vista del genere. Nel 1967 Jimi Hendrix, chitarrista al tempo stesso virtuoso e anticonformista, radicalizzò e distorse il suono psichedelico in Are you experienced?, mentre i Doors, nel loro debutto, piegarono le divagazioni 'acide' del periodo alla poesia del loro carismatico leader Jim Morrison. Non fu invece la cannabis, droga socializzante della California, a ispirare a New York i Velvet Underground di Lou Reed - primo esempio di unione multimediale tra musica e arti figurative - nel debutto nel 1966, ma l'eroina e l'ossessione artistica della loro guida artistica, il pittore Andy Warhol. Il punto più alto della stagione d'oro del rock venne toccato nell'agosto del 1969 a Woodstock, festival ribattezzato per l'occasione «tre giorni di pace, amore e musica», dove si riunirono gruppi come Crosby, Stills, Nash & Young, Santana, Blood Sweat & Tears, Who, Creedence Clearwater Revival e cantanti come Jimi Hendrix e Janis Joplin. Con Woodstock si chiuse la stagione eroica degli anni Sessanta. In seguito, nel giro di pochissimo tempo, alcuni dei principali eroi del rock morirono stroncati dalla droga, come Jimi Hendrix e Janis Joplin. 


Crea il tuo sito web gratis!